Benvenuta Azzurra

Benvenuta Azzurra

Benvenuta Azzurra

Desideriamo ringraziare ed esprimere tutto il nostro apprezzamento ai tanti che in queste ore si sono impegnati a diverso titolo affinché la piccola AZZURRA lasciata nella notte del 12 Aprile nella nostra “Culla per la vita” di Abbiategrasso, ricevesse subito pronta e competente accoglienza.

In particolare gli amici operatori della Croce Azzurra di Abbiategrasso, gli operatori del 118, il Capitano dei Carabinieri di Abbiategrasso, dott.Antonio Bargarolo, lo staff di turno del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Magenta con la dottoressa Marta Bellini e tutti gli infermieri, la responsabile della Neonatologia, dottoressa Luciana Parola, la caposala Floriana Bareggi e tutte le puericultrici ed infermiere del reparto e il dottor Buccino, Direttore Sanitario dell’Ospedale di Magenta.

La Culla per la Vita, donata al Cav nel 2009 dall’Ingegner Guido Bernardi e sua moglie Silvana, è entrata in funzione e ha svolto il suo servizio di estremo ma sicuro luogo di accoglienza pensato per rispondere a un gesto estremo di disperazione e ha permesso a una mamma di lasciare in sicurezza la sua bimba.

Ad Azzurra, bellissima bambina che con emozione abbiamo abbracciato e coccolato, auguriamo una vita piena di ogni vero bene.

Alla sua mamma va il nostro pensiero affettuoso e la nostra riconoscenza per aver voluto salva la vita della sua bimba, che, con dolore e pena, lascia ora alla cura di altri.

Quanto accaduto ieri ci ricorda che ogni vita vale e ogni vita chiede di essere accolta e non scartata e per questo non va lesinato alcuno sforzo pubblico e privato.

Il Centro di Aiuto alla Vita, nei suoi tre centri ospedalieri di Abbiategrasso – Magenta – Rho continuerà ad essere al servizio delle mamme che si trovano ad affrontare gravidanze non volute o difficili affinché, in un abbraccio umano solidale, concreto e competente, possano trovare compagnia certa per un deciso sì alla Vita.

Il sito www.culleperlavita.it che il Cav gestisce possa essere sempre più conosciuto e promosso affinché l’informazione sulle culle sia maggiormente diffusa.

Benvenuta Azzurra

Tea Ceni Longoni e le volontarie del CAV

Condividi: